CODICE: 8450
AMEDEI CRISTIANO - NACCARATO ALESSANDRO (a cura di)

UNA STORIA NELLA STORIA. IL PCI DI PADOVA, 1921 – 1991

ArgomentoSocialismo italiano

Anno2020

Pubblicato daIl Prato

Luogo di stampa Padova

Formatoin ottavo

Numero di pagine pp. 212

Illustrazioniill. a colori e in bianco e nero.

Lingua italian

Rilegaturaleg. bross.

CondizioneEs. ottimo

DescrizioneUna storia nella storia. Il Pci di Padova 1921-1991 ricostruisce “per immagini” i passaggi più significativi del Partito Comunista di Padova, con l'intento di contribuire alla raccolta di documentazione sul Pci padovano: una storia all'interno della più grande e complessa storia del Partito Comunista Italiano.  Il racconto si svolge secondo una scansione cronologica divisa in quattro sezioni: dalla fondazione del Partito comunista al crollo del regime fascista; la Resistenza; dal dopoguerra alle mobilitazioni operaie e giovanili; dal compromesso storico alla fine del Pci.  Ogni sezione si sviluppa su due livelli: quello iniziale  è dedicato alla presentazione di opere d'arte: acqueforti, litografie, sculture, olii, acquerelli e disegni che ripercorrono con forza espressiva e originalità interpretativa alcuni particolari momenti della storia locale del Partito Comunista e del movimento dei lavoratori. Si tratta, in quasi in tutti i casi, di lavori realizzati da artisti operanti nell'ambito padovano e veneto: Tono Zancanaro, Augusto Murer,  Antonio Pizzinato, Alberto Gianquinto, Antonio Fasan. Una sequenza di ‘istantanee d'arte' che nel percorso espositivo viene introdotta dal disegno originale realizzato da Renato Guttuso per la prima pagina de l'Unità del 1° maggio 1948 e che si chiude idealmente con il manifesto firmato da Alberto Biasi per la festa dell'Unità di Abano del 1987. Il livello successivo presenta una selezione di documenti che descrivono l'impostazione organizzativa e l'iniziativa politica del Pci padovano: le tessere, i resoconti dei bilanci contabili, gli appunti sui corsi di alfabetizzazione per la crescita intellettuale e politica dei militanti, i giornali (“Il Lavoratore”), i volantini, gli opuscoli, i manifesti: materiali che illustrano tutti il capillare sforzo per la costruzione di una organizzazione adeguata al partito di massa, un'attività costante per affermare la visione e le posizioni politiche del Partito su questioni di ordine locale, nazionale e anche sui grandi temi internazionali, per orientare l'opinione pubblica, allargare il consenso e quindi conquistare rappresentanza istituzionale in occasione delle competizioni elettorali. Questo lavoro, portato avanti con tenacia e sacrificio grazie all'impegno quotidiano di migliaia di militanti, aveva l'obiettivo di cambiare la società, di migliorare le condizioni di vita e aumentare i diritti dei lavoratori e dei ceti più deboli. Così veniva realizzata la democrazia progressiva, elemento centrale, insieme al partito nuovo, della strategia di Togliatti.  Le fotografie raccolte ricordano numerosi protagonisti della storia del Pci padovano: i fondatori e i primi dirigenti; alcuni protagonisti della Resistenza, alcuni dirigenti degli anni '50/'60 e degli anni '70/'80, alcuni fra i moltissimi militanti che hanno reso possibile l'attività quotidiana del Partito e, soprattutto, alcune istantanee di momenti particolarmente significativi del Partito padovano.  La raccolta dei “Sindaci del Pci”, con l'immagine dei primi cittadini nominati dal Comitato di Liber

20,00

1 disponibili

Spedizione Gratis

sopra ai 29€

Pagamenti sicuri

Paypal, Satispay, Carte di credito & Bonifico Bancario

    Per dettagli, dubbi o informazioni su quest'opera non esitare a contattarci